Tecniche

Maglie extra nei giromanica dei capi top-down

\r\n

Giromanica

\r\n

\r\n

\r\nPer chi vuole imparare tecniche nuove lavorare capi per bambini e soprattutto, per neonati, consente di fare pratica e allo stesso avere  delle soddisfazioni quasi immediate.\r\n\r\nPrendiamo, ad esempio, il Garter Yoke Baby Cardi di Jennifer Hoel (qui sul blog di Jennifer, qui nella traduzione italiana di Marica);lo vedete nelle foto sopra ancora in progress, ed un po’ sgualcito dopo essere rimasto nella mia borsa dei lavori alcuni mesi.\r\n\r\nE’ lavorato top-down, cioè dall’altro verso il basso: si avviano le maglie del girocollo e  con una serie di aumenti su entrambi i lati si costruisce lo sprone (raglan), poi si lasciano in sospeso le maglie delle due maniche e si lavora il corpo del cardigan (il dietro ed i due davanti insieme) in ferri di andata e ritorno. infine, si lavorano in tondo le maniche e si rifinisce l’apertura sul davanti.\r\n\r\nSe, a questo punto, non sapete di cosa io stia parlando guardate questo video : )\r\n\r\nPer le maniche il pattern prevede di lavorare le 38 maglie lasciate in sospeso senza riprendere maglie dal corpo del cardigan: ma così facendo ci si può ritrovare con la sgradevole sorpresa di lasciare dei buchini sotto le ascelle che bisogna poi chiudere cucendo.\r\n\r\nQuindi è preferibile riprendere  (pick and knit) delle maglie extra per il giromanica (sotto le ascelle) dal corpo del cardigan e poi nel giro successivo fare delle diminuzioni (k2tog) ritornando ad avere le 38 maglie.\r\n\r\nQuesto modo di procedere può essere usato anche quando, come di solito accade, come si vede nel video linkato sopra e come ho fatto io modificando l’originale Garter Yoke, il pattern preveda di avviare delle maglie  per il giromanica  al  momento di mettere in sospeso le maniche; è consigliabile non riprendere soltanto le maglie in sospeso e quelle avviate ex novo per il giromanica ma qualcuna in più  (dove indicato dalle frecce verdi nella prima foto).\r\n\r\nIl Garter Yoke Baby Cardigan può essere anche un’ottima scuola per lavorare un bordino I-Cord lasciando lo spazio per i bottoni. Il bordino non va lavorato separatamente e poi cucito ma lavorato riprendendo le maglie lungo i margini sul davanti.\r\n\r\nA questo dedicherò un prossimo post…ma potete trovare un video qui.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>