Libri / Riviste

Le donne che leggono e lavorano a maglia sono molto pericolose

donne leggono blog 1

\r\n

C’è un libro di Stefan Bollmann e  Elke Heidenreich che si intitola: Le donne che leggono sono pericolose; il libro racconta la storia dell’accesso alla lettura da parte delle donne dal Medioevo al XXI secolo attraverso l’analisi di dipinti, foto e disegni.

\r\nLa prefazione al libro è di Daria Bignardi che tra l’altro scrive: “Le donne che leggono sono pericolose perché non si annoiano mai e qualunque cosa accada hanno sempre un via di fuga: se ne infischiano se le fai troppo soffrire perché loro s’innamorano di un altro libro, di un’altra storia, e ti abbandonano”.\r\nE ancora: “Le donne che leggono sono pericolose perché nutrono i loro sogni e non c’è nulla di più rivoluzionario di una donna che sogna di cambiare la propria vita: se lo fa, farà la rivoluzione, se non lo fa seminerà il terrore”.\r\n\r\nIo a volte penso che le donne che amano leggere e lavorare a maglia sono quelle del primo tipo: quelle che fanno la rivoluzione…almeno nella propria vita.\r\n\r\nChi lavora a maglia cambia le cose: dal filo al lavoro finito prendendosi il tempo per farlo\r\n

\r\n

Da sempre, e non a caso, i knit-cafè nascono in posti in cui si può leggere. E sono molto contenta che si continuino ad aprire  knit-cafè per mettere insieme donne (e uomini) sferruzzanti & pensanti tutto quello che passa loro per la testa.

\r\nE quindi segnalo a tutti quelli che mi leggono e sono da quelle parti il nuovo knit-cafè di Pietra Ligure che si riunisce per la prima volta martedì prossimo dalle 19:00 alle 21:00 presso il Cafè des Artistes e che continuerà a riunirsi il primo martedì di ogni mese.\r\nQui tutte le informazioni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>